Terapia con staminali nella riabilitazione post ictus

2016_12_20_ictusLa compagnia britannica ReNeuron Group, azienda specializzata nello sviluppo di terapie basate sull’utilizzo di cellule staminali in campo medico, ha reso pubblici i dati positivi di uno studio clinico (PISCES II) che ha utilizzato una terapia a base di cellule staminali neuronali chiamata CTX in pazienti con problematiche motorie dovute ad ictus.
L’ictus cerebrale è la causa più frequente di disabilità in persone adulte e accade quando l’afflusso di sangue ad una zona del cervello si interrompe a causa di un’ostruzione di un vaso sanguigno (ictus ischemico) o per il sanguinamento di un vaso (ictus emorragico).

La maggior parte degli ictus sono ischemici e, nella metà dei pazienti sopravvissuti, lasciano delle disabilità che non sono recuperabili. L’unico trattamento esistente per chi è colpito da un ictus ischemico è la terapia con farmaci che rendono il sangue più fluido sciogliendo l’ostruzione del vaso sanguigno ripristinandone la circolazione. Purtroppo solo una parte dei pazienti arriva all’ospedale in tempo per essere trattata con questi farmaci prima che le cellule del cervello vadano incontro a morte, generando, così, disabilità. Oltre questa fase acuta non ci sono trattamenti se non la riabilitazione e la prevenzione verso nuovi ictus.
La terapia sperimentale proposta da ReNeuron group, a base di cellule staminali, mira proprio ad aiutare pazienti che hanno subito un ictus riportando disabilità, con deficit stabili nel tempo.
Lo studio clinico è stato condotto su 21 pazienti reduci da un ictus, ai quali sono state iniettate le cellule staminali direttamente nel cervello, nelle zone compromesse. I pazienti sono stati controllati per almeno 3 mesi, alcuni di loro fino a 12 mesi dal trattamento. Dei 21 pazienti, 15 hanno mostrato un miglioramento nelle funzioni motorie oltre i 3 mesi di osservazione e il trattamento è risultato ben tollerato.
Visti i risultati incoraggianti, la compagnia ha intenzione di chiedere le autorizzazioni agli organi preposti (FDA ed EMA) per avviare nel 2017 un ulteriore e più ampio studio di fase III, che sarebbe l’ultimo passo prima dell’utilizzo terapeutiche del trapianto di cellule staminali per curare le disabilità dovute ad ictus.

Patologie curabili

Il primo trapianto di cellule staminali del sangue cordonale è stato effettuato nel 1988 in un paziente…

Corsi preparto

1284729576_68527593_1-immagini-di--preparazione-al-parto-e-massaggio-infantile-1284729576Organizziamo in tutta Italia corsi preparto aperti a voi, futuri genitori.

Costi della Crioconservazione

costi-crioconservazione

Modalità di pagamento adattabili alla situazione economica della famiglia

Iscriviti alla newsletter

Pe ricevere le notizie direttamente nella tua email