2013_05_09_primo_trapianto_autologoApprofondendo l’articolo delle nostre news di gennaio 2013, nell’ambito dei quattro studi sperimentali che al mondo si stanno compiendo per curare la paralisi cerebrale attraverso l’infusione (trapianto) di cellule staminali ematopoietiche derivanti dal cordone ombelicale, il 21 maggio al Medical Center della Duke University (Durham, North Carolina) è stato effettuato il primo trapianto di cellule cordonali autologhe su una bambina di 3 anni affetta da paralisi cerebrale, i cui genitori avevano crioconservato le cellule del sangue cordonale in una banca privata.

Lo studio clinico, la cui responsabile è la Dott.ssa Joanne Kurtzberg, prevede il trattamento in un’unica infusione di cellule staminali cordonali autologhe (devono essere almeno 1x10e7 cellule totali per kilogrammo del paziente) in 120 pazienti dai 12 mesi ai 6 anni, affetti da paralisi cerebrale. L’ipotesi è che, in caso di danno cerebrale, l’infusione di cellule staminali cordonali faciliti il riparo delle cellule neuronali migliorando la qualità della vita del paziente con paralisi cerebrale. Lo studio terminerà nel 2016 e attenderemo con ansia i suoi risultati.