Osteoporosi: applicazione delle cellule staminali

2013_08_08_osteoporosiL’osteoporosi è una malattia sistemica delle ossa, che colpisce più di 200 milioni di persone in tutto il mondo. L’osso è un organo dinamico che subisce rimodellamento costante tramite cicli di formazione ossea e riassorbimento, da parte di cellule chiamate osteoblasti e osteoclasti.

Lo squilibrio di attività di queste cellule in genere si traduce in una bassa densità minerale ossea, con perdita di massa ossea, portando ad un aumentato rischio di fratture. Si è visto, inoltre, che la compromissione della produzione di queste cellule da parte delle cellule progenitrici del midollo osseo possa svolgere un ruolo significativo nello sviluppo dell’osteoporosi.

In quest’ottica si pone lo studio di un gruppo di scienziati Americani della Ohio State University Medical Center il cui responsabile è Hiranmoy Das il quale ha dimostrato che sebbene le cellule staminali prelevate dal sangue cordonale abbiano derivazione ematopoietica, in laboratorio sono in grado di differenziarsi in cellule della linea osteogenica.

Hanno, inoltre, dimostrato che in topi osteoporotici, cellule staminali del cordone ombelicale trapiantate, sono in grado di migliorare la formazione delle ossa, la densità minerale ossea e la sua micro-architettura. Tali cellule, infine, sono in grado di migliorare l’attività delle cellule ossee presenti e compromesse dalla malattia. Questo studio offre prospettive future nella cura di questa invalidante patologia.

 

Patologie curabili

Il primo trapianto di cellule staminali del sangue cordonale è stato effettuato nel 1988 in un paziente…

Corsi preparto

1284729576_68527593_1-immagini-di--preparazione-al-parto-e-massaggio-infantile-1284729576Organizziamo in tutta Italia corsi preparto aperti a voi, futuri genitori.

Costi della Crioconservazione

costi-crioconservazione

Modalità di pagamento adattabili alla situazione economica della famiglia

Iscriviti alla newsletter

Pe ricevere le notizie direttamente nella tua email