Morbo di Chron e cellule staminali, una nuova speranza. Grazie, anche, al contributo italiano

studio_italiano_trapianti_staminaliBuone notizie per chi è affetto dal Morbo di Chron, uno studio sperimentale che ha coinvolto numerosi paesi tra cui anche l’Italia ha dato ottimi risultati pubblicati in questo mese dulla prestigiosa rivista internazionale Lancet.

Lo studio clinico pubblicato su ClinicalTrials.gov, NCT01541579, iniziato nel 2012 e che ha coinvolto 49 ospedali in 7 paesi europei e Israele (per l’Italia in particolare: Instituto Clinico Humanitas IRCCS, Milano; Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi, Firenze; Azienda Ospedaliera San Camillo-Forlanini, Roma; Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma; Azienda Ospedaliera di Padova; Azienda Ospedaliera Universitaria di Bologna Policlinico Sant’Orsola Malpighi) promette un nuovo trattamento per la cicatrizzazione della fistola anale per tutti quei malati con morbo di Chron resistenti a terapie convenzionali. Il trattamento effettuato su persone adulte ha coinvolto 212 pazienti: 107 a cui è stata somministrata la terapia a base di cellule staminali mesenchimali allogeniche e cresciute in laboratorio (trattamento definito Cx601) e 105 il placebo (cioè soluzione salina). Il fine di questo studio era valutare la remissione del problema in 24 settimane di trattamento. Un significativo numero di pazienti trattati con le cellule staminali ha avuto una completa cicatrizzazione tale da conferire al trattamento con le cellule staminali come un trattamento efficace, e sicuro per tutti quei pazienti con morbo di Chron con complesse fistole anali che non rispondevano sia a trattamenti convenzionali che biologici.

Lo studio si sta affacciando alla richiesta di trasformazione in farmaco in quanto dati i risultati di questo studio si è capito che “Le cellule mesenchimali da tessuto adiposo rappresentano una valida ed efficace opzione terapeutica rispetto alla chirurgia, ai trattamenti con immunosoppressori sistemici, agli antibiotici o agli inibitori del fattore di necrosi tumorale”, sottolinea Silvio Danese, responsabile del Centro per le malattie infiammatorie croniche intestinali di Humanitas, tra i curatori della ricerca.

Fonte: www.thelancet.com

Patologie curabili

Il primo trapianto di cellule staminali del sangue cordonale è stato effettuato nel 1988 in un paziente…

Corsi preparto

1284729576_68527593_1-immagini-di--preparazione-al-parto-e-massaggio-infantile-1284729576Organizziamo in tutta Italia corsi preparto aperti a voi, futuri genitori.

Costi della Crioconservazione

costi-crioconservazione

Modalità di pagamento adattabili alla situazione economica della famiglia

Iscriviti alla newsletter

Pe ricevere le notizie direttamente nella tua email