2015_05_29_staminali_e_epilessiaL’epilessia è una condizione neurologica legata ad improvvise e talvolta ricorrenti manifestazioni caratterizzate da perdita della coscienza e violenti movimenti convulsivi dei muscoli, dette “crisi epilettiche”.

Questi eventi possono avere una durata molto breve, tanto da passare quasi inosservate, fino a prolungarsi per lunghi periodi. I farmaci sono in grado di bloccare gli attacchi convulsivi ma ad oggi non è possibile una cura definitiva in quanto non si è definita la causa.

E’ noto che i pazienti che soffrono di epilessia abbiano un’attività eccessiva dei neuroni della corteccia ma è di qualche giorno fa il primo studio che va in profondità riguardo all’epilessia. Pubblicato sulla rivista internazionale Cell Stem Cell, il lavoro del gruppo del Dr. Encinas del Baylor College of Medicine, Houston, USA, rivela un fenomeno poco conosciuto: in condizioni legate all’epilessia e cioè di ipereccitabilità cerebrale, le cellule staminali neurali dell’ippocampo cessano di adempiere ad una delle loro principali missioni, non generano più neuroni.

I ricercatori hanno indagato il potenziale di terapie a base di cellule staminali neurali per lottare contro la malattia. Il razionale di tale studio è: preservando la funzionalità corretta delle cellule staminali neuronali, cioè quella di generare nuovi neuroni, sembra sia possibile prevenire lo sviluppo di alcuni sintomi associati all’epilessia e molto probabilmente di attenuare i danni causati nell’ippocampo.

Questo è uno studio pionieristico sulle delle cellule staminali per il trattamento dell’epilessia e ci dà speranza per un futuro di comprensione sul malattie legate alla sfera cerebrale.

 

Fonti:

Fisher RS, et al., ILAE Official Report: A practical clinical definition of epilepsy. in Epilepsia, vol. 55, nº 4, 2014 Apr, pp. 475-82

Sierra A , et al., Neuronal hyperactivity accelerates depletion of neural stem cells and impairs hippocampal neurogenesis. Cell Stem Cell. 2015 May 7;16(5):488-503.