Artrosi al ginocchio e cellule staminali: il Rizzoli arruola per un nuovo studio clinico

futura-artrosi-ginocchioL’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna sta per dare il via alla seconda fase di un’importante sperimentazione clinica nel campo della medicina rigenerativa, chiamata ADIPOA-2, che prevede una terapia che utilizza cellule staminali nel trattamento dell’osteoartrite al ginocchio.
L’osteoartrite, comunemente detta artrosi, è una malattia incurabile e debilitante. E’ stata riconosciuta come l’undicesima causa al mondo che porta a disabilità e colpisce oltre 70 milioni di europei.
Non ci sono, attualmente, trattamenti efficaci a prevenire la progressione della malattia, così la terapia con cellule staminali è emersa come potenziale trattamento per questa condizione. Le cellule staminali mesenchimali si possono estrarre da diverse fonti (es. tessuto adiposo, midollo osseo, tessuto del cordone ombelicale) e sono un’opzione interessante per la terapia cellulare.
Questo studio clinico segue uno studio di Fase 1, che serve a capire la “sicurezza” di un tipo di terapia, effettuata nel 2012 (ADIPOA) in cui venne valutata la tollerabilità di una singola iniezione, nell’articolazione del ginocchio con artrosi, di cellule staminali mesenchimali provenienti dal tessuto adiposo del paziente stesso. Il risultato fu che l’iniezione in 18 pazienti (seguiti per 12 mesi) non produsse effetti collaterali e migliorò il dolore e la funzionalità del ginocchio.
ADIPOA-2, cioè lo studio clinico di Fase 2, finanziato dall’Unione Europea per 6 milioni di euro, vedrà numerosi centri europei coinvolti che porteranno avanti uno studio con un gruppo più ampio di pazienti e valuteranno l’efficacia di questa terapia cellulare. Una volta finita la fase di arruolamento attualmente in corso, i pazienti idonei intraprenderanno un percorso di due anni, che inizierà con il prelievo del tessuto adiposo. Questo verrà lavorato per estrarre le cellule staminali mesenchimali, che saranno amplificate in laboratorio e poi iniettate a due diversi dosaggi nel ginocchio, confrontando l’effetto con un’iniezione placebo.
Con una serie di visite e con la risonanza magnetica a 1 e 2 anni, si valutarà l’efficacia del trattamento con le cellule staminali nel ridurre l’infiammazione e il dolore del ginocchio con artrosi.
L’obiettivo del progetto ADIPOA-2 non è tanto di curare l’osteoartrite ma, come spiega il Prof. Riccardo Meliconi, responsabile della Reumatologia dell’Istituto Ortopedico Rizzoli, di “portare un concreto miglioramento nella qualità della vita di persone altrimenti costrette a forti limitazioni motorie oltre che a dolore cronico e intenso“.

Fonti:

www.adipoa2.eu

www.clinicaltrials.gov

Patologie curabili

Il primo trapianto di cellule staminali del sangue cordonale è stato effettuato nel 1988 in un paziente…

Corsi preparto

1284729576_68527593_1-immagini-di--preparazione-al-parto-e-massaggio-infantile-1284729576Organizziamo in tutta Italia corsi preparto aperti a voi, futuri genitori.

Costi della Crioconservazione

costi-crioconservazione

Modalità di pagamento adattabili alla situazione economica della famiglia

Iscriviti alla newsletter

Pe ricevere le notizie direttamente nella tua email