Cellule staminali del tessuto

Le cellule staminali del tessuto cordonale, dette scientificamente mesenchimali, possono differenziarsi cellule del tessuto adiposo, cartilagineo e osseo e in recenti ricerche gli scienziati sono riusciti a trasformarle anche in cellule del fegato e del sistema nervoso.
Estratte da una porzione del tessuto cordonale detta Gelatina di Wharton, vengono utilizzate, in studi clinici, assieme alle cellule staminali del sangue per evitare il rigetto nei trapianti, ma anche per malattie osteoarticolari, autoimmuni e del sistema nervoso come Parkinson o Alzheimer.
La loro estrazione dal cordone, come per le cellule staminali emopoietiche, garantisce la miglior efficienza possibile, sia per l’elevato grado di staminalità che per la giovinezza cellulare, oltre ad essere un’operazione veloce non invasiva e totalmente indolore sia per la madre che per il bambino.
Solo questa metodologia di prelievo garantisce, una volta scongelate, di avere del materiale biologico utilizzabile, come infatti riportato da diversi articoli scientifici tra i quali Chatzistamatiou TK et al. 2014, sulla rivista Transfusion; Fong CY et al. 2016, sulla rivista Journal of Cellular Biochemistry e come riportato dalle nostra responsabile Scientifica Dott.ssa Totta nel 2016 pubblicato sulla rivista Stem Cell Research Therapy.

Indicazioni terapeutiche derivate da studi clinici: malattie autoimmuni, malattie neurodegenerative, sclerosi multipla, morbo di Crohn, parkinson alzheimer, patologie odontoiatriche, ortopedia e molte altre

Contatti

Professionisti altamente qualificati sono a tua disposizione via mail, telefono o chat per rispondere a tutte le tue domande.

Informati senza impegno

800-199-079

lunedì mercoledì venerdì dalle 9:00 alle 12:00