Cosa sono le cellule staminali

Le cellule staminali si trovano in quasi tutti i tessuti dell’organismo umano e come tali sono presenti anche nel sangue del cordone ombelicale (cioè il collegamento tra placenta e feto, tra mamma e bambino).

Cellule StaminaliCellule Staminali

Sono cellule non specializzate, che costituiscono un serbatoio di cellule di “riserva” in quasi tutti gli organi e tessuti. Se stimolate, infatti, cioè quando necessario a causa di un trauma, una malattia, o per il normale ricambio cellulare, sono in grado di attivarsi e trasformarsi in cellule specializzate che sostituiranno quelle danneggiate in quell’organo o tessuto. Le cellule staminali, inoltre, sono in grado anche di moltiplicarsi rimanendo nella fase “immatura”. Questa caratteristica è peculiare delle cellule staminali e garantisce che il serbatoio da cui derivano non rimanga mai sguarnito.
La caratteristica delle cellule staminali di autoriprodursi per un periodo indefinito le rende uniche e fondamentali. Possono essere definite, quindi, come un serbatoio di cellule sempre pronto a maturare e rimpiazzare quelle cellule che muoiono a causa di invecchiamento, trauma, o malattia.

È importante distinguere le cellule staminali embrionali da quelle adulte:

Cellule staminali embrionali

Presenti nell’embrione, sono in grado di originare tutti gli organi e i tessuti del corpo umano fino a generare in potenza un organismo completo. Queste cellule, tuttavia, si trovano in uno stadio precoce dell’embrione da quando avviene il concepimento fino ad una settimana di gravidanza.
Sebbene la scienza le consideri oggi con grande interesse, il loro utilizzo pone seri problemi sia di natura etica, in quanto la loro estrazione implica il sacrificio dell’embrione stesso, sia clinica, in quanto da studi sperimentali il loro trapianto genera teratomi (formazioni tumorali) e quindi ad oggi inutilizzabili.

Cellule staminali adulte

Presenti in molti dei nostri organi e nella maggior parte dei nostri tessuti in forma “dormiente”, hanno il compito di rinnovare le cellule che naturalmente invecchiano o danneggiate da traumi e malattie, che perdono funzionalità.
Le cellule staminali del sangue del cordone ombelicale rientrano in questa categoria e quindi il loro utilizzo svincola da implicazioni etiche, abbrevia i tempi di disponibilità delle terapie su base staminale, oltre a ridurre i costi.

 

Informati senza impegno!

Riceverai gratis la Mamma Agenda

Iscriviti alla newsletter

Pe ricevere le notizie direttamente nella tua email